Siedlung Mattenhof, Zürich

Mattenhof
    CH-8051 Zürich

Tradizione e modernità in perfetta sintonia

Uno spazio abitativo ben vivibile, una comunità forte e il rispetto reciproco caratterizzano i quartieri in cui sorge la "Sunnige Hof", una delle più grandi cooperative edilizie e di abitazione della città di Zurigo.

Il complesso residenziale Mattenhof risalente al 1946 era ormai in fase di degrado. Invece di risanarlo, al suo posto è stato edificato un nuovo complesso in due diversi momenti, combinando perfettamente tra loro tradizione e modernità. Da un lato, infatti, è stato mantenuto lo stile della "città giardino" e, dall'altro, il complesso residenziale è stato dotato della tecnologia più moderna con i rilevatori di presenza e movimento B.E.G. Luxomat.

I requisiti richiesti erano elevati anche dal punto di vista estetico. L'architettura è sobria ma esigente. Gli inquilini dei 322 appartamenti e delle 60 case a schiera avevano la necessità di illuminare a sufficienza la strada di casa e i corridoi per potersi spostare in tutta sicurezza. Allo stesso tempo, l'impianto fotovoltaico installato sui tetti di questo moderno complesso residenziale doveva garantire il minor spreco di energia. Il complesso, inoltre, è certificato secondo i Requisiti Minergie. I progettisti hanno così optato per una soluzione che prevedesse un'illuminazione regolabile in funzione della presenza.

Poiché i rilevatori possono essere perfettamente integrati nell'edificio, la scelta è ricaduta sui prodotti della B.E.G., che in Svizzera vengono venduti in esclusiva da Swisslux SA. "Abbiamo la fortuna che la B.E.G. Luxomat offra rilevatori con lo stesso design per i diversi sistemi. A Mattenhof sono stati utilizzati sia rilevatori KNX che rilevatori convenzionali, ma il risultato visivo è lo stesso ovunque", afferma Stefan Kull, Business Development Manager della Swisslux SA.

Modalità Master-Slave

I vani scala degli isolati sono integrati nel sistema per edifici KNX. Per incrementare l'efficienza e risparmiare su costi dei materiali, i rilevatori di movimento installati su ogni piano sono impostati in modalità Master-Slave. In questo modo, il rilevatore Slave trasmette all'apparecchio Master solo le informazioni di movimento. Quest'ultimo viene installato nel punto più buio del corridoio e ne misura il valore di luminosità. Se viene rilevato un movimento nel punto di minore luminosità, il rilevatore Master fa accendere la luce di quel piano. Quando gli inquilini utilizzano le scale, la luce viene attivata solo sul piano a cui accedono. Quando al piano non viene più rilevato alcun movimento, nell'arco di tempo preimpostato nel rilevatore, il rispettivo Master fa spegnere la luce. In questo modo, la luce viene attivata solo dove è effettivamente necessaria.

Nelle zone di ingresso sono stati installati rilevatori convenzionali che fanno accendere la luce quando viene rilevato un movimento, illuminando così la zona in modo sicuro. A Mattenhof sono attualmente in funzione circa 460 rilevatori B.E.G. Luxomat diversi, con zone di rilevamento fino a 24 metri. Stefan Kull aggiunge: "In qualità di leader sul mercato nel campo dei rilevatori di movimento e di presenza, offriamo anche soluzioni particolari personalizzate. In questo progetto abbiamo dotato i nostri rilevatori di coperchi neri, ma non c'è limite alla creatività: se il cliente volesse dei rilevatori rosa, noi saremmo in grado di fornirglieli".